Simply

sabato 21 novembre 2015

L'Ondina

Ondina,
L'Ondina dello stagno
(illustrazione di Accornero)
 lifarnur.blogspot.com
cresposa spuma dell'azzuro mare,
capricciosa diva,
diletto dei turchesi delfini,
ricciolo navigante nell'infinita distesa marina;
vezzo delle sirene impertinenti,
saltimbanca dell'oceano,
seduta sulla sabbiosa riva
ti guardo,
ti perdi all'orizzonte.
Attendo,
gli occhi pieni di blu cobalto e guizzi bianchi.
Attendo,
come la sposa del pescatore,
che fra cielo e mare,
tu, ondina,
gli annunci il suo arrivo.

3 commenti:

  1. ...versi molto delicati come il crespo dell'onda, che fa sognare le anime poetiche come la tua...un abbraccio marino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre delicatissimo Sergio, grazie infinite

      Elimina
  2. In effetti ciò che con sapiente mano scrivi induce sempre a...sognare! Un vero peccato che la vita non e' un sogno.
    Ti auguro vita lunga prospera e piena di sogni.

    RispondiElimina

Qualunque sia la modalità che vi ha portato su questa paginetta, vi invito a restare e a leggere i miei racconti e le mie poesie.
Cerco di comunicare tutta me stessa e spero che le mie emozioni arrivino anche a voi.
Lasciate traccia del vostro passaggio, un commento o anche solo una parola, sapere che anche una frase o un solo verso vi ha lasciato qualcosa significherà aver toccato le corde del vostro cuore.
Buona lettura,
Silvia

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Italia.